Che cos'è ... l'asilo nido domiciliare

 

L'asilo nido domiciliare è un mondo piccino. E' allestito all'interno di un appartamento in uno spazio totalmente dedicato e riservato. 
Ne fanno parte due educatrici, sei bambini e le loro famiglie. 6 bambini sono un piccolo gruppo che consente al singolo di entrare nel mondo con delicatezza, accompagnato dai genitori, in un nido diverso dalla propria casa. Affiancato da nuovi riferimenti educativi e affettivi, potrà confrontarsi con se stesso e con i coetanei. I bambini, in una relazione così diretta, hanno la possibilità di esprimersi in piena libertà, senza che i grandi numeri disperdano richieste, conquiste e bisogni. Il valore aggiunto nel nido domiciliare? È la speciale qualità delle relazioni, il filo conduttore in ogni momento del percorso che le famiglie vivono con il ni.do. Sarà mia cura non farvi sprecare l'opportunità di accompagnare, lasciarsi accompagnare e soprattutto non perdervi questi primissimi anni di crescita dei vostri bambini. Loro stanno già costruendo la loro personalità, perché rimanerne fuori?

L'impegno preso dal nido domiciliare? Far vivere gli adulti (educatrici-genitori) nel presente dei bambini, protagonisti come gruppo e come singoli della vita di una piccola comunità.
Il lavoro dell'educatrice nel nido domiciliare? Crescere giocando, giocare per crescere! 


Io, Barbara, gestisco il bosco incantato. 
Il mio titolo di studio è: educatrice asilo nido. Ho iniziato a lavorare con i bambini nel 1990. La mia esperienza è iniziata all'interno di famiglie per poi proseguire e consolidarsi lavorando negli asili nido comunali di Firenze. Per tre anni sono stata responsabile di un Centro gioco educativo. Mantengo aggiornata la mia formazione.
 
Oggi, appoggiata dalla collaborazione di esperti dell'infanzia, dell'arte e dell'impegno sociale, posso condividere con le famiglie che mi frequentano il progetto più grande: percorrere con i bambini la strada del bosco.

 
             
            

 

 

il  bosco incantato

aderisce alla campagna
 EDUCAZIONE ALLA DISOSTRUZIONE
DELLE VIE AEREE

promossa dalla 
Croce Rossa Italiana.



il corso è gratuito 
Se vuoi partecipare 

invia la tua richiesta a 
info@ilboscoincantato.it 
oppure
Barbara 3393733393


 Ogni volta che si raggiungono almeno 15 richieste è possibile stabilire la data per un nuovo incontro.  

Perciò se sei interessato/a, CHIAMA! 

IN OTTEMPERANZA ALLE DISPOSIZIONI SULLA PREVENZIONE DELLA DIFFUSIONE DI COVIT 19 GLI INCONTRI SONO SOSPESI.
Nell'attesa potete consultare 

https://www.cri.it/
manovredisostruzionepediatriche

 

Tracce nel bosco

OPEN DAY 2021
si svolgeranno

SABATO 23 GENNAIO
SABATO 13 FEBBRAIO 
h 10-12

attraverso
APPUNTAMENTI PERSONALI PRENOTATI
telefono e whatsapp 3393733373
email info@ilboscoincantato.it

Vieni a conoscerci!

__________________________________________________________________________________

Entra nella sezione NI.DO 
per conoscere la nostra esperienza di Ambientamento in 3 giorni


 


GIOCO, SCOPRO, PROVO...

CRESCO:

SONO ALL'ASILO NIDO DOMICILIARE














... suoni e profumi del bosco...

acqua+farina+sale: ecco fatto un divertente pasticcio ... ho una conchiglia grande e una conchiglia piccola ... cucù! ... appiccico ... coloro ... rotolo ... "ti ho fatto il caffè" ... taglio o strappo?! ... "NO!" ... tagliuzzo la frutta per fare il frullato ... ascolto ... mi nascondo ... "com'è duro questo sasso" ... svuoto ... ho trovato un pennello: sono un mago! ... "babbo è andato a lavorare con la macchina bianca" ... le fette di legno diventano ruote, fila, ora fanno la torre ... facciamo la musica: siamo una band! ... che corsa! ...sono arrabbiato! ... voolooo!!! ... scatolone=tana ... mmmmh (il naso incontra il rosmarino) ... "mi leggi la fattoria?" ... la mamma torna ... ho voglia di piangere ... tiro ... qui dentro c'è ...??...
"E' MIO!!!" ... lungo questo gomitolo ... "mi ha dato un bacio" ... il barattolo è troppo piccino ... facciamo la torta ... "il mio bambolotto
ha fatto la cacca" ... che risata! ... Ciao a domani...


crescere al nido non è proprio niente male!!!

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

ATTENZIONE AI FALSI NI.DO
 
Vorrei segnalare una questione che il comitato asili nido domiciliari di Firenze e provincia sta affrontando. 
Guardandoci intorno abbiamo individuato diverse strutture che si propongono come servizi per l'infanzia senza avere l'autorizzazione necessaria da parte del Comune. Questo apre diversi temi di riflessione, ma il primo tra tutti per importanza è quello di rendere consapevoli i genitori che si mettono in cerca di un nido cui affidare il proprio figlio.
Nido autorizzato vuol dire:
nido che ha dimostrato di possedere caratteristiche strutturali e igienico sanitarie idonee per accogliere bambini così piccoli;
che è condotto da un'educatrice/educatore in possesso di uno alto standard di competenze professionali richiesto per una gestione di qualità; 
vuol dire servizio che lavora in collaborazione con il Comune; 
vuol dire azienda che paga le tasse;
vuol dire essere un nido che ha la possibilità di condividere la propria esperienza con gli altri servizi per l'infanzia della città, per crescere ogni anno educativo che passa.
Un asilo nido domiciliare NON autorizzato dal Comune probabilmente ha tariffe più basse, ma è un servizio aperto nel NON RISPETTO delle regole, che conduce attività che nessuno controlla, che non ha la possibilità di fare rete con il mondo che lo circonda perché deve rimanere nell'ombra.

 Attenzione dunque perché è del mondo dei vostri bambini che stiamo parlando.

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

se le belle notizie sono buon esempio, diffondiamole‏

Messaggio ricevuto da una collega, educatrice di un asilo nido domiciliare di Firenze, 28 gennaio 2015 
 

Ciao a tutte/i, vi scrivo perché volevo raccontarvi la mia esperienza di oggi. Ho un bimbo di 14 mesi circa, che è sempre stato un gran mangione, di quei bambini dei quali si dice: "è un piacere dargli da mangiare..."

 

Oggi, finito il pasto, gli abbiamo preparato la mela. Tagliata a pezzettini piccoli piccoli, gliela porgevo alla bocca col cucchiaino e lui mangiava tranquillo. Ad un certo punto con la sua mano ha preso alcuni pezzettini di mela e se li è messi in bocca (cosa che fanno spesso i bambini mentre si imboccano), ma lui se li è proprio spinti in gola con le dita... Ero di fronte a lui ed ho visto che nell'arco di centesimi di secondo è diventato cianotico e non riusciva a respirare. L'ho preso immediatamente dal seggiolone ed ho fatto subito la manovra di disostruzione. Fortunatamente con la prima pacca ha subito espulso la mela. Probabilmente il fatto che i pezzettini erano piccolissimi (ovviamente), ha facilitato l'espulsione. Comunque ho visto che respirava bene e ha pianto per meno di un minuto: stava già andando al tavolino a ricercare qualcos'altro da mangiare. 

Ho visto che stava bene e quindi ho ritenuto non fosse necessario chiamare il 118. Il tutto si è svolto nell'arco di secondi ... L'ostruzione probabilmente era totale o quasi ma non erano scesi molto i pezzetti di mela; sono usciti subito e sono trascorsi davvero pochissimi secondi. Comunque vi assicuro che le mie gambe sono diventate di pezza. Appena finito tutto mi sono sentita il sangue scendere tutto ai piedi ... Quando l'ho raccontato alla mamma è sbiancata e ha detto che vorrebbe fare il corso anche lei!!

La cosa che mi è rimasta più impressa è il fatto che NON C'E' TEMPO né di impaurirsi né di chiedersi cosa succede. Accade tutto in frazioni di secondo...Scusate, ma avevo bisogno di ... scaricare!!!                                Con l'augurio che non succeda a nessuno....

 Messaggio ricevuto da una collega, educatrice di un asilo nido domiciliare di Firenze, lunedì 11 maggio 2015:

 

"Ciao, oggi ho dovuto praticare MPDVA ad una bimba del nido... Nonostante avessi sminuzzato il pollo, ne aveva messi troppi pezzetti in bocca e complice anche il catarro si è strozzata... Per fortuna in pochi secondi grazie alla manovra ha vomitato catarro e pollo... Mi tremano ancora le gambe ma per fortuna è andata bene... In un secondo non respirava più ed era rosso/viola in viso. Nonostante il panico gli ho eseguito la manovra, non so nemmeno se del tutto correttamente ma ha funzionato... Ora dorme tranquilla!"

MPDVA significa manovre pediatriche di disostruzione delle vie aeree, più semplicemente manovre antisoffocamento. 

Queste sono emergenze finite bene.
Questi sono due casi, tra molti, in cui la preparazione dell'educatrice ha fatto la differenza.
Questi sono giorni in cui i giornali potrebbero avere una bella notizia a cui dare la massima risonanza

 

IL CORSO DI DISOSTRUZIONE DELLE VIE AEREE SALVA LA VITA. 

Fatelo tutti 

Asilo nido domiciliare "il bosco incantato"
di Barbara Mencherini  
via del ponte di mezzo n°9  Firenze   cell.3393733373  info@ilboscoincantato.it
autorizzato e accreditato dal Comune di Firenze con povvedimento n°2019/DD/04900

Site Map